Turismo Remiremont Plombières-les-Bains nei Vosgi, Lorena, Francia

Dommartin-les-Remiremont

Il paese si estende su oltre 2000 ettari, di cui la metà boschivi, in una pianura che separa le valli della Mosella e della Moselotte. Prende il nome dalla chiesa che originariamente era dedicata a Saint-Martin. L'habitat è disperso lì, con diverse frazioni.

In diretta

mette in evidenza

Agosto - Fiera ai piedi dei maiali

Ogni anno ad agosto, dal 1983, Dommartin-lès-Remiremont organizza la sua tradizionale fiera delle zampe di maiale.

Agosto - Fattoria festiva

In programma per questa giornata di festa: esposizione di attrezzature agricole, dimostrazioni, passeggiate su pony e carrozze trainate da cavalli o anche la scoperta di una mini-fattoria.

Memoria

Un po 'di storia

Il paese prende il nome dalla Chiesa che originariamente era dedicata a Saint-Martin. Gli abitanti di Dommartin erano precedentemente chiamati Picosés. Secondo la tradizione orale, quando la carenza di cibo fece morire di fame il paese prima della Rivoluzione, gli abitanti di Dommartin, ridotti a mangiare erba, attraversarono la Mosella per raccogliere l'acetosa nella valle di Celles.

Situato alla confluenza delle valli della Mosella e della Moselotte, cinque chilometri a monte di Remiremont, il comune di Dommartin-lès-Remiremont è stato costituito amministrativamente durante la Rivoluzione dai territori delle ex comunità di Franould, La Poirie, Vecoux e Reherrey, seduti su il bando di Longchamp, e dell'ex comune di Pont compreso nel bando di Moulin ma unito ai precedenti da interessi parrocchiali e forestali. Le pubblicazioni erano sotto i distretti amministrativi e territoriali dell'Ancien Régime sui quali il Capitolo di Remiremont esercitava i suoi diritti signorili.

Ma la storia del paese risale a tempi molto più antichi poiché sul suo territorio sono stati fatti diversi ritrovamenti di oggetti preistorici. Nel 1970, nella proprietà del sig. Pernet, a Le Cuchot, furono scoperti un ciottolo frantumato e diversi carotaggi. Nel 1976, un'ascia preistorica fu portata alla luce dal signor Kelbert nel suo giardino vicino alla vecchia stazione di Dommartin. Sempre nei pressi della vecchia stazione, abbiamo trovato tracce di una stazione gallo-romana all'inizio del secolo. Lì sono stati scoperti detriti di sculture molto antiche, tra cui una testa di leone, ceramiche varie, un frammento di macina per frantumare il grano e varie fondamenta.

Secondo la tradizione, Louis le Débonnaire, figlio di Carlo Magno, che prese sotto la sua protezione il monastero di Saint-Mont e che soggiornava frequentemente a Remiremont, avrebbe avuto un casino di caccia alle Granges de Franould. Da questa presenza deriverebbe il nome di Grange Louis, dato a una fattoria in questo varco. Questa fattoria apparteneva ancora alla vigilia della Rivoluzione al priorato di Saint-Mont e fu venduta come proprietà nazionale.

Col tempo

Cronologia

Scopri le date che hanno segnato la storia di Dommartin-les-Remiremont.

Nel 1169, all'inizio della dinastia dei Capetingi, il curato di Dommartin si unì al priorato di Saint-Mont per soddisfare le esigenze del monastero. Questa unione fu confermata dai Papi Luce III nel 1184 e Célestin IV nel 1192 in seguito ai quali le Bénédictions du Saint-Mont servirono la vasta parrocchia di Dommartin fino alla Rivoluzione del 1789. È a questa unione che dobbiamo la ricchezza della chiesa che è giustamente considerato il più bello di tutti quelli dell'ex distretto di Remiremont dopo l'abbazia di Saint-Pierre de Remiremont. La chiesa contiene molti mobili che sono classificati come Monumenti Storici o elencati nell'Inventario Supplementare.

La pieve era, quando fu fondata in epoca carolingia, posta sotto il patronato di Saint Martin, da cui il nome, Dominus Martinus, poi sotto quello di Saint Laurent a metà del XVII secolo.

Per tutta la durata della Rivoluzione, il paese fu al riparo dagli eccessi e dai guai che segnarono il corso degli eventi. Gli abitanti scrivevano i loro Cahiers de doléances, inviavano volontari, si sottoponevano a requisizioni. Sotto il Terrore il culto fu soppresso, la chiesa chiusa e il paese prese il nome di Martin-Libre.

Durante la riorganizzazione amministrativa del 1790, furono creati due comuni sotto il divieto di Longchamp: quello di Rupt-sur-Moselle e quello di Dommartin. Il comune di Dommartin comprendeva le quattro sezioni di Franould, La Poirie, Vecoux e Reherrey. Nel 1791, un decreto del dipartimento unisce Pont al comune di Dommartin. La città faceva parte del distretto di Remiremont che comprendeva sei cantoni: Remiremont, Cornimont, Eloyes, Le Thillot, Plombières, Vagney e Remiremont.

Nel 1858 le due sezioni di Vecoux e Reherrey furono, su loro richiesta ea causa della loro distanza dal centro del paese, erette a loro volta come comune con il nome di Vecoux. Da quella data, il comune di Dommartin ha mantenuto la sua unità.

La città di Dommartin conta oggi 1.850 abitanti.

Abele Mathieu

Servizi

Contattaci!

Ufficio turistico di Remiremont Plombières
6° posto Christian Poncelet
88200 Remiremont

Sortir

Ti piacerà

Una ricerca ?

Selettori generici
Solo corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Selettori del tipo di post

Cerca anche...

- Ispirazione -

ti dicono...

- Volantini -

Scarica le nostre mappe e guide

LANGUE

Seleziona la lingua:

NederlandsEnglishFrançaisDeutschItalianoPolskiPortuguêsРусскийEspañolУкраїнська
Vai alla pagina principale