Turismo Remiremont Plombières-les-Bains nei Vosgi, Lorena, Francia

Val d'Ajol

Il Val-d'Ajol, notevole sito del gusto, è un paradiso per escursionisti, pescatori e buongustai, con l'Andouille du Val-d'Ajol che ha la sua fiera il terzo lunedì di febbraio.

In diretta

mette in evidenza

Febbraio - Fiera della salsiccia di Andouille

La Fiera di Andouilles di Val-d'Ajol viene fissata ogni anno il 3 lunedì di febbraio da un'ordinanza di Luigi Filippo del 1831. In programma: sfilata in costume, mercato gastronomico, mercato delle pulci, fiera del libro o introduzione alla confraternita.

Luglio - Sagra dell'Arancia Pied a Narcisse

Vivi 3 giorni di festa, a ritmo di concerti, spettacoli di strada e mercato dei produttori e degli artigiani.

Fiera della salsiccia di Andouille
Scopri

Notevole Sito del Gusto

La salsiccia andouille è un piatto importante, antico e anche culturale, celebrato ogni anno alla fiera della salsiccia andouille Val-d'Ajol. Viene prodotto tutto l'anno da macellerie locali, la sua qualità è tutelata da un marchio registrato dal 1984.
L'Andouille du Val d'Ajol è composta per il 60% da carne di suino e per il 40% da stomaco e intestino crasso a cui si aggiunge lo scalogno tritato e poi marinato nel vino bianco, Pouilly per alcuni, Alsazia per altri, altri, sapientemente speziato, quindi messo in budelli e infine affumicato “à la log” su legno di faggio per 6-8 ore a seconda del salumiere. Gli verrà offerto un accompagnamento di patate in insalata, al cartoccio cotte in acqua diluita con vino bianco. Può essere servito come accompagnamento a crauti o stufato lorenese.

Memoria

Un po 'di storia

I primi abitanti della Val-d'Ajol potrebbero essere sia gli spagnoli in fuga dagli arabi (Poitiers 732), o le truppe di Carlo Magno di passaggio nella regione dove quest'ultimo aveva famiglia. Si stabilirono su un tumulo nel mezzo di una valle umida, l'attuale La Croix, con l'autorizzazione delle Signore di Remiremont.

La comunità crebbe e con il loro aiuto ottenne il permesso di costruire una chiesa in un luogo chiamato Laître (dove c'erano un cimitero e una cappella). Le Val dipende materialmente dalle Signore Canoniche di Remiremont, principesse del Sacro Romano Impero, sotto la protezione del Duca di Lorena, ma riferite direttamente al Papato. Spiritualmente l'arcidiocesi di Besançon gestisce la comunità. La parrocchia è servita dai monaci di Hérival.

Il territorio vede le truppe di Turenne, gli svedesi durante la Guerra dei Trent'anni, Carlo IV, duca di Lorena che tentano di riconquistare il suo ducato. Per la sovranità dell'arcivescovo di Besançon, Luigi XIV annetterà la Val per un po'. La popolazione nonostante tutto aumenta e richiede un ampliamento della chiesa. Gli abitanti colonizzano i granai, luoghi dove pascolavano gli animali e si creano tanti borghi. Il duca Leopoldo recupera il suo ducato 1704. Negli anni 1735 suo figlio Francesco III rinunciò a favore di un titolo austriaco. Stanislas gestisce il ducato fino a quando 1766, allora il Val diventerà francese.
Paese prevalentemente agricolo, la città verrà trasformata in una valle industriale dopo la guerra degli anni '70 con l'arrivo degli industriali alsaziani in fuga dall'occupazione tedesca. Principalmente la filatura e la tessitura beneficeranno della potenza idraulica di La Combeauté. L'altra faccia della medaglia, questa mancanza di diversità porterà al declino della popolazione dopo la seconda guerra mondiale.

Oggi la Val-d'Ajol vive di artigianato e piccole industrie. Unico ricordo del passato persiste la fiera di Andouilles il 3° lunedì di febbraio. Questa antica fiera (ufficializzata da Luigi Filippo nel 1831 e poi confermata dal prefetto dei Vosgi nel 1852) era una fiera del bestiame. Gli agricoltori hanno rinnovato il loro bestiame per la nuova stagione. Vittima della meccanizzazione, declinò dopo la seconda guerra mondiale. Questa fiera, a seguito della scommessa di un gruppo di persone dallo spirito rabelaisiano, ha trovato una seconda vita con la creazione di una confraternita gastronomica che vanta le qualità di una produzione locale: Andouille. Dal 1965 la Confrérie des Taste-Andouilles et Gandoyaux du Val-d'Ajol di Sapienti, Insegne e Gourmet ha riportato in vita questo evento. Ora attira da 30 a 000 persone in tre giorni il terzo lunedì di febbraio di ogni anno.

Testimoni del passato

Nella città di Val-d'Ajol ci sono ben 145 croci elencate (circa 250 nei Vosgi meridionali), 3 delle quali sono classificate come Monumenti Storici.

Collegamento/nome fileCollegamento/nome fileCollegamento/nome fileCollegamento/nome fileCollegamento/nome file
Servizi

Contattaci!

casa escursionistica
58 Great Street
88340 Le Val d'Ajol

Orario 2022 

  • Bassa stagione (gennaio/febbraio/marzo/novembre/dicembre): mercoledì e venerdì dalle 10:12 alle 14:17 e dalle XNUMX:XNUMX alle XNUMX:XNUMX
  • Media stagione (aprile/ottobre): mercoledì, venerdì e sabato dalle 10:12 alle 30:13 e dalle 30:17 alle 30:XNUMX
  • Stagione (maggio/giugno/settembre): lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9:12 alle 30:14 e dalle 18:30 alle 9:12 e la domenica dalle 30:XNUMX alle XNUMX:XNUMX.
  • Alta stagione (luglio/agosto): lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9:12 alle 30:14 e dalle 18:30 alle 9:12 e la domenica dalle 30:14 alle 17:XNUMX e dalle XNUMX:XNUMX alle XNUMX:XNUMX.
  • le domeniche durante Vacanze scolastiche primaverili : dalle 9:12 alle 30:XNUMX
  • Apertura eccezionale su lunedì 15 agosto : dalle 9:12 alle 30:14 e dalle 18:30 alle XNUMX:XNUMX


Orari specifici durante il Fiera di Andouilles (nous contacter)

Sortir

Ti piacerà

Una ricerca ?

Selettori generici
Solo corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Selettori del tipo di post

Cerca anche...

- Ispirazione -

ti dicono...

- Volantini -

Scarica le nostre mappe e guide

LANGUE

Seleziona la lingua:

NederlandsEnglishFrançaisDeutschItalianoPolskiPortuguêsРусскийEspañolУкраїнська
Vai alla pagina principale